Tortillas con cruditè

Circa una settimana fa ho trovato questo blog Tales of a kitchen ed è stato amore a prima vista. Lì ho trovato ricette non laboriose che però garantiscono un risultato appetitoso, con un tocco esotico e una bella presentazione. Un manifesto di cucina su misura per me. Domenica scorsa ho avuto a cena la famiglia del mio compagno e come antipasto ho improvvisato il piatto che adesso vi presento e per il quale mi sono ispirata ad un paio di ricette che trovate nel blog di cui sopra. Successone, anche con il cognatino sedicenne ipercritico. Il plating non è granché, ma gli invitati avevano fame.
tortillas di riso
Facile. Per 6 persone. Pronto in 20 minuti.

Ingredienti:
150 g di hummus di ceci
3 carote medie
1 foglio di alga nori per sushi
6 tortillas di riso
1 mazzetto di prezzemolo fresco
10 noci
1/4 di cavolo capuccio piccolo
1/2 mela
1 avocado
succo di 1/2 limone o più (oppure 1 lime)
2 cipollotti
1 cm di zenzero fresco grattuggiato
shoyu a piacere

Procedimento:
Lavate le verdure e preparate una ciotola con acqua a temperatura ambiente. Tritate le noci fino ad ottenere una granella. Tagliate a julienne il cavolo cappuccio, l’alga nori, il cipollotto, le carote, l’avocado e per ultimo la mela. Irrorate di succo di limone per prevenire l’ossidazione, mischiate e dividete le verdure così tagliate in sei parti. Ora immergete la tortilla in acqua per due secondi. Sarà ancora rigida quando la tirerete fuori, ma si ammorbidirà in pochi secondi. Poggiatela su una superficie piatta, un tagliere o un piatto ampio. Farcite con la cruditè, tre o quattro cucchiaini di hummus, la granella di noci, una grattugiata di zenzero e richiudete arrotolando la tortilla, come se fosse un cannellone, ma cercando di far aderire e richiudere anche le due estremità. Con un coltello affilato tagliate in due per ottenere i coni, servite con granella di noci e un filo di shoyu. Ripetete l’operazione con le altre cinque.