La quinoa in rosa

Ecco una nuova ricetta a prova di mamma con neonato a seguito. Ho preparato quest’insalata per cena ed è stata un piatto unico soddisfacente. Di lei mi piace la ricchezza di sapori e colori. La quinoa in particolare assume un bel colore rosa grazie alla barbabietola. Detesto le grigie insalate di iceberg che servono spesso come contorno quando si mangia fuori. W le insalate fantasiose, saporite e sorprendenti! Questa è anche facile, veloce e con tanta buona verdura cruda.

Immagine

Ingredienti

3 tazze da caffè di quinoa (circa 200g)

2 carciofi

1/2 barbabietola cruda

1 fetta di pane integrale

1 avocado maturo

1 cipollotto

10 olive taggiasche

2 cucchiaini  di coriandolo

1 limone

1/2 lime

1 pizzico di sale

2 cucchiai di shoyu

olio evo a piacere

Procedimento

Iniziamo dalla quinoa. Cuocerla in acqua salata pari al doppio del suo volume, in questo caso ne occorrono 6 tazzine. Mentre cuoce preparate gli altri ingredienti. Mondate il carciofo, tagliate il cuore prima in quattro spicchi che taglierete ulteriormente a fettine con un buon coltello – io uso il solito amato santoku. Irrorate le fettine con succo di limone. Col robot tritate la barbabietola, schiacciate l avocado con una forchetta e conditelo come se voleste fare una guacamole, con mezzo lime, il coriandolo, il sale e un pò di cipollotto. Versate in una insalatiera capiente tutti gli ingredienti. Aggiungete il resto del cipollotto e le olive a fettine. Finalmente la quinoa è pronta. Raffreddatela sotto un getto d’acqua fredda e unitela alle verdure. Sbriciolate con le mani la fetta di pane – io ho usato una fresella integrale reidratata con acqua – nell’insalatiera. Condite con olio evo, shoyu e limone. Mescolate e servite, se volete, su un letto di lattuga croccante, come in foto.